Sono un infermere, lavoro in un reparto con 22 utenti accertati covid positivi. Ci hanno fornito delle tute tipo 1 in Tnt e sostengono che siano adeguata

Sono un infermere, lavoro in un reparto con 22 utenti accertati covid positivi. Ci hanno fornito delle tute tipo 1 in Tnt e sostengono che siano adeguata; considerato che i pazienti sono disabili con scialorrea e incapacità di utilizzare a loro volta delle mascherine e ci abbracciano e toccano continuamente. Volevo sapere se queste tute erano di fatto adeguate o era necessaria una tuta per il rischio Chimico Biologico con quelle di tipo 5/6 in tyvek.
Domanda

Sono un infermere, lavoro in un reparto con 22 utenti accertati covid positivi. Ci hanno fornito delle tute tipo 1 in Tnt e sostengono che siano adeguata; considerato che i pazienti sono disabili con scialorrea e incapacità di utilizzare a loro volta delle mascherine e ci abbracciano e toccano continuamente.

Volevo sapere se queste tute erano di fatto adeguate o era necessaria una tuta per il rischio Chimico Biologico con quelle di tipo 5/6 in tyvek.

Risposta

Ti consigliamo di scrivere una lettera al datore di lavoro in cui fai delle richieste secondo il seguente schema logico:

  1. Poiché il datore di lavoro, ai sensi dell'articolo 77 del dlgs81/08 e delle norme tecniche in materia, deve fornire ai lavoratori dei DPI che forniscano un protezione adeguata (rispetto ai rischi specifici) e che siano comodi da utilizzare.

  2. Poiché la norma armonizzata "EN 14126: 20035",adottata ai sensi della direttiva 89/686, è la norma di riferimento che descrive i requisiti di prestazione e i metodi di prova per gli indumenti protettivi contro gli agenti infettivi.

  3. Poiché questa norma considera gli indumenti protettivi certificati di "Tipo 3-B"come una barriera efficace per vari tipi di esposizione biologica, inclusi aerosol e piccole particelle come virus o spore.

Sulla base di queste considerazioni ( punti 1-2-3) si richiede se se gli indumenti di protezione da voi forniti ( di tipo........) siano in grado di fornire ai lavoratori una protezione adeguata, rispetto al rischio di contagio da Sars-cov-2, nelle attività effettuate nei reparti con pazienti covid positivi.

Si consuiglia di precisare che, in caso di mancato riscontro positivo alle nostre richieste, faremo formale denuncia agli organi di vigilanza competenti in materia.